Siamo partiti da un incontrovertibile dato scientifico: l'impronta ecologica antropica, cioè quel complesso indicatore utilizzato per valutare il consumo umano di risorse naturali rispetto alla capacità della Terra di generarle, ha raggiunto livelli tali per cui la qualità del terreno pro-capite sfruttabile non sarà più a disposizione in un imminente futuro.

Questione essenziale sarà il modo con cui le nazioni potranno e dovranno garantire l'approvvigionamento alimentare ai propri cittadini tenendo conto di importanti e inevitabili cambiamenti globali:

  • LA POPOLAZIONE MONDIALE IN COSTANTE AUMENTO RAGGIUNGERÀ I 9 MILIARDI DI PERSONE NEL 2050

  • SARA' NECESSARIO PRODURRE CIBO PER OLTRE 83 MILIONI DI INDIVIDUI IN PIÙ OGNI ANNO

  • LA PRODUZIONE ALIMENTARE DOVRÀ CRESCERE DEL 70% PRIMA DEL 2050

  • LE CITTà CRESCONO! L'URBANIZZAZIONE STA PRENDENDO IL SOPRAVVENTO SULLE TERRE ARABILI E NEL 2050 IL 66% DELLA POPOLAZIONE MONDIALE VIVRà IN AREE URBANE

  • PER LE SUE ESIGENZE NUTRIZIONALI UNA PERSONA ONNIVORA RICHIEDE UNA MEDIA DI CIRCA 2300m2 DI AREA COLTIVABILE E TALE RAPPORTO è GIà ORA IN GRAVE SOFFERENZA

Perché H2ALL

Tecnologia

Provata capacità nello sviluppo di software e hardware, ovvero gli elementi tecnologici che rappresentano il fattore decisivo nello sviluppo efficiente della cultura idroponica.

Esperienza

Il gruppo management ha esperienza imprenditoriale pluriennale in Italia e all'Estero.

Brand

L'idea che accompagna H2ALL è quella di sviluppare, assieme alla cultura idroponica, un brand olistico di qualità rispetto alle eccellenze del Made In Italy

Contattaci